Gli insegnamenti di Adriano Olivetti al nuovo Festival di Istao

21st maggio 2014

Appuntamento al 6 e 7 giugno 2014 per il Festival di Cultura Olivettiana, due giorni di dibattito sulla formazione come via d’uscita dalla crisi. A “Villa Favorita” attesi relatori d’eccellenza nel solco del grande insegnamento di Adriano Olivetti.

Festival di Cultura Olivettiana: gli insegnamenti di Adriano OlivettiL’investimento sulla formazione è l’opportunità per uscire dalla crisi. Questo il tema centrale della seconda edizione del Festival di cultura Olivettiana, promosso dall’Istituto Adriano Olivetti in collaborazione con la Fondazione Adriano Olivetti, che si terrà il 6 e il 7 giugno con ospiti di caratura nazionale. Rappresentanti delle Istituzioni, delle università, delle aziende e dell’informazione, dibatteranno sui temi del lavoro e degli effetti positivi derivanti dagli investimenti nella formazione, prendendo spunto dai casi di maggior successo nel mondo.

“La mission dell’ISTAO è quella di erogare cultura secondo gli insegnamenti olivettiani – spiega il Presidente Andrea Merloni – un tema più che mai attuale in questo momento storico”. “Il Festival – continua Merloni – ha l’obiettivo di diffondere i valori e i principi di un grande uomo, oltre che di creare una comunità sociale all’interno del pensiero di Olivetti. Abbiamo pensato questo appuntamento come un’esperienza partecipativa e interattiva, unica e appassionante, dove tutti hanno l’opportunità di conversare con persone che condividono gli stessi principi e se ne fanno promotori”.

Ad aprire il primo dei convegni ci sarà il Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Stefania Giannini e, ospite d’eccezione, Laura Olivetti, figlia del grande imprenditore di Ivrea nonché Presidente della Fondazione.

“Gli spunti all’interpretazione del presente che la figura di Adriano Olivetti offre – ha detto il presidente della Regione Marche, Gian Mario Spacca – sono di straordinario significato. Soprattutto oggi, in questo momento di grandi cambiamenti. La sua instancabile vocazione alla sperimentazione, alla ricerca di risposte innovative alle sfide che la sua epoca poneva, sono un esempio ad affrontare quelle del presente con lo stesso spirito pionieristico. Un ringraziamento particolare va dunque all’Istao e alla Fondazione Adriano Olivetti, che per il secondo anno consecutivo offrono alla comunità marchigiana una due giorni di alta riflessione culturale, economica e sociale”.

Il modello di Adriano Olivetti diventa festiva

Gian Luca Gregori (UNIVPM), Gian Mario Spacca (Presidente Regione Marche), Giuliano Calza (Direttore Generale Istao), Andrea Merloni (Presidente ISTAO)

Nell’ultimo triennio in Istao è stata istituita  internamente un’area dedicata alla ricerca, il cui comitato scientifico è formato da qualificati docenti delle 5 università marchigiane. Sono inoltre aumentate le collaborazioni con istituzioni e università estere tra questi, l’Indiana University, la Chicago Northwestern University, la Fordham University e, in Europa, con l’inglese Coventry University, la croata University of Zagreb e l’Università di Brno in Repubblica Ceca

“La strategia dell’Istao, che ci da ragione in termini di risultati, ha fatto leva sull’implementazione dei rapporti con il Mondo Accademico, – commenta il Direttore generale dell’Istao Giuliano Calza – un binomio che sviluppa sinergie fondamentali per la crescita dei giovani futuri manager e imprenditori. Investire sulla formazione è, soprattutto oggi, di estrema rilevanza. Come evidenziato da una ricerca ASFOR del 2013, infatti, sono aumentate del 9% le aziende che mantengono invariate le spese sulla formazione e ci si è concentrati soprattutto sui temi della formazione tecnica, formazione professionalizzante e sui temi interfunzionali”.

.
Il Festival Olivettiano si avvarrà anche quest’anno di numerosi sostenitori, tra cui Intesa San Paolo – Banca dell’Adriatico, Inaz, Gruppo Angelini, Vodafone, Brunello Cucinelli, Pensarecasa.it, Tregi, Camera di Commercio di Ancona e numerosi sponsor tecnici.

CULTURA E FORMAZIONE
IL MODELLO DI ADRIANO OLIVETTI PER LO SVILUPPO DELLA PERSONA E DELL’IMPRESA

PROGRAMMA (6 – 7 giugno 2014)

Venerdì 6 giugno

  • Ore 14.15 Apertura e saluti – Andrea Merloni, Presidente ISTAO
  • Ore 14.30 Convegno di apertura sul tema: Il Sistema educativo – Speakers: S. Giannini, Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca; S. Longhi, Rettore Università Politecnica delle Marche; G. M. Spacca, Presidente Giunta Regione Marche; G. Paciullo, Rettore Università per Stranieri di Perugia; A. F. Uricchio, Rettore Università di Bari.
    Modera: Maria Rosaria Gianni, Giornalista Rai
  • Ore 16.30 Convegno sul tema: Le Business School – Speakers: G. Calza, Direttore Generale ISTAO; V. Nanut, Direttore Scientifico MIB School of Management; G. Caldiera, Direttore Generale CUOA; M. Caramazza, Direttore Generale ISTUD.
    Modera: Gaia Fiertler, giornalista free-lance
  • Ore 18.00 Convegno sul tema: Cultura in azienda: da Olivetti ad oggi – Speakers: L. Olivetti, Presidente Fondazione A. Olivetti; R. Battaglia, responsabile Formazione Intesa Sanpaolo; F. Abramo, Presidente AIDP Nazionale; M. Coccagna AD ENI Corporate University; M. Vergeat, Vice Presidente ASFOR; R. Zecchino, Vice President Human Resources Organization South Europe Bosch.
    Modera: Isidoro Trovato, giornalista del Corriere della Sera;
  • Ore 19.45 Paolo Vivaldi: La forza di un sogno. Dalle immagini alle musiche.

Sabato 7 giugno

  • Ore 9.30 Convegno sul tema: La cultura non tradizionale – Speakers: R. Bartoli, Segretario Generale Lega del Filo d’Oro; C. A. Barbieri, Architetto Urbanista Politecnico di Torino; B. Baldassarri, maestro di musica; A. Delogu, Vice Direttore Generale presso la Direzione Informazione del Gruppo Mediaset; C. D’Ippolito – giornalista Italian Good News.
    Modera: Stefano Carli de La Repubblica
  • Ore 11.15 Convegno conclusivo sul tema: La cultura d’impresa, aziende a confronto – Speakers: F. Casoli, Presidente Elica Group; L. Gilli, Presidente e AD INAZ Srl; Vito Gulli Presidente – Generale Conserve Spa – Asdomar.
    Modera: Lello Naso, giornalista del Sole 24 Ore.

Info e programma completo del festival li trovate qui.

Be Sociable, Share!

speak Your Mind