Il verdicchio Vigna Novali top al mondo

27th maggio 2011

Comunicato Stampa

 

 

Il verdicchio Vigna Novali top al mondo

 

Montecarotto, 27 maggio 2011 – Miglior bianco in assoluto al Concours Mondial de Bruxelles 2011, considerato il “campionato mondiale del vino”.

Miglior bianco in assoluto al Concours Mondial de Bruxelles 2011

Sui 7386 vini presentati al concorso, il Verdicchio dei Castelli di Jesi “Vigna Novali” Classico Riserva 2007 di Terre Cortesi Moncaro è risultato il miglior vino bianco al mondo, segnando così la massima prestazione in assoluto per l’Italia.

“Essere riusciti a rappresentare il top della qualità italiana a livello mondiale ci riempie di orgoglio – afferma Doriano Marchetti, Presidente Moncaro – la nostra mission è la valorizzazione dei vitigni del territorio e questo ulteriore premio corona l’impegno della nostra squadra. Un team che lavora da anni sull’intera filiera, assicurando nel rispetto dell’ambiente la migliore qualità possibile”.

Il Vigna Novali viene prodotto da uve Verdicchio provenienti dall’area classica di produzione nel comune di Castelplanio, in contrada Piagge Novali. La sua vinificazione avviene da pressatura soffice e breve macerazione a freddo delle bucce con decantazione statica del mosto. Dopo la fermentazione, parte in acciaio a temperatura controllata con lieviti selezionati e parte in barrique Allier con successiva permanenza sulle fecce, viene affinato per dieci mesi in cantina e per altri sedici in bottiglia in ambiente termocondizionato.

Tra i recenti risultati, Moncaro, quest’anno, oltre ad aver vinto due medaglie d’oro e tre argenti al Challenge International du Vin di Bordeaux con il “Vigna Novali” Verdicchio dei Castelli di Jesi DOC Classico Riserva 07 e il “Vigneti del Parco” Conero DOCG Riserva 07, si è vista assegnare il premio “Vinitaly Regione 2011” al 19° Concorso Enologico Internazionale del Vinitaly. Tra i premiati: l’Ofithe Pecorino 2010, il Verdicchio dei Castelli di Jesi Doc classico superiore Fondiglie 2010, il Verdicchio dei Castelli di Jesi Doc Verde Ca’ Ruptae 2010, il verdicchio dei Castelli di Jesi Doc Classico Riserva Vigna Novali ‘07, il Conero Docg Riserva Cimerio ‘08 e il Conero Riserva Docg Nerone ‘07.

Moncaro in breve

Terre Cortesi Moncaro è stata fondata nel 1964 a Montecarotto (An). Oggi è la maggiore realtà delle Marche nel settore vitivinicolo con 1.180 soci e un fatturato 2010 di 24 mln di euro, derivante per il 55% dall’export con oltre 40 paesi di destinazione. Sessanta i dipendenti all’attivo, Moncaro dispone di tre cantine: la sede storica di Montecarotto (An), e due stabilimenti  rispettivamente a Camerano (An), alle pendici del Monte Conero e ad Acquaviva (Ap), dove vengono prodotti, affinati ed invecchiati i vini tipici delle rispettive zone di produzione. I punti di forza Moncaro sono rappresentati dalla produzione dei vitigni autoctoni; dall’utilizzo dei metodi di coltura biologica e senza l’uso di sostanze di sintesi; la classificazione dei vigneti in base alle loro caratteristiche pedologiche e microclimatiche. Con  1.705 ettari di vigneti di proprietà aziendale, Moncaro garantisce al meglio la continuità qualitativa della produzione sotto la guida degli enologi Giuliano D’Ignazi e Riccardo Cotarella.

Be Sociable, Share!

speak Your Mind