Studiare nuove opportunità di business nel Golfo Arabico

23rd aprile 2012

Si è parlato di cultura araba e opportunità d’affari al seminario “Dubai, porta aperta verso il Golfo Arabico” che si è tenuto il 5 aprile 2012 presso la sede di Confindustria Fermo, in cui siamo stati protagonisti con il nostro direttore commerciale Gianni Moreschi e il nostro agente sul campo, Enrico Gismondi. Un meeting che ha fornito una vasta panoramica su nuovi mercati che stanno lanciando segnali positivi nel voler instaurare partnership in territori, come quello fermano, sempre più aperti all’internazionalizzazione.

Il nostro Enrico, che è anche referente di Assomoda per le Marche, Umbria, Abruzzo e Molise, ha illustrato il tema della comunicazione nella cultura araba evidenziando l’importanza di una buona conoscenza della lingua araba classica, che, più di quella inglese, consente di veicolare messaggi alla totalità degli abitanti del Golfo. Da non sottovalutare, inoltre, la portata del web 2.0 che, seppur con le limitazioni del caso, riesce a proporre stili di vita e prodotti/servizi occidentali.

A trattare il quadro macroeconomico è stato Stefano Stopponi, titolare di Set Up Marketing di Fabriano. I paesi che si affacciano sul golfo arabico, in particolare Arabia Saudita, Barhain, Emirati Arabi Uniti, Kuwait, Oman, Qatar, Iraq, Iran, pur essendo “oil oriented”, hanno tutti avviato processi di diversificazione. Il loro quadro economico è positivo, con livelli di domanda molto elevati che orientano gli acquisti verso prodotti e servizi ad alto valore aggiunto. La quota dell’export dall’Italia è cresciuta negli ultimi anni ma rimane ancora limitata se paragonata a quella dei principali paesi europei e dei paesi emergenti.

Ha chiuso la tavola rotonda Gianluca Calì, titolare della Euro Golf Business Bridge Fze, che vive e lavora a Dubai e conosce usi e costumi di quel territorio. Ha evidenziato un forte e crescente interesse da parte saudita per il Sistema Italia. Gli imprenditori arabi sono affascinati dal “made in Italy” in tutte le sue declinazioni e le principali opportunità sono legate ai settori: calzature, abbigliamento, edilizia, green building, domotica, alimentari, tipicità gastronomiche, prodotti surgelati, cura della persona, cosmetici, tempo libero, camping, sellerie ed accessori per cavalli, tuning ed accessori per auto, accessori di lusso per smart-phone/tablet, accessori e componenti per la nautica.

In conclusione, crediamo necessario, di questi tempi, trovare nuove strade da percorrere e, questa “porta aperta verso il Golfo Arabico” è sicuramente da attraversare, ma per farlo, occorre essere preparati. È opportuno analizzare il mercato obiettivo, ed essere pronti a percepire la ricchezza dei loro punti di vista, dei valori e della cultura locale, per saper cogliere al meglio le opportunità.  

Be Sociable, Share!

speak Your Mind