Italiano sì, italiano no… la terra dei cachi.

20th Gennaio 2009

L’autore, Larry Gordon, spiega come nelle scuole della California del Sud verranno aboliti gli esami per i corsi di lingua italiana. I 2.200 studenti sono troppo pochi per giustificare l’insegnamento della nostra lingua. L’omologo californiano del nostro Provveditorato agli Studi trova la soluzione: con 1 milione e mezzo di dollari le spese sono coperte. La locale comunità di italo-americani si mobilita e trova 650 mila dollari. Per il resto si confida sul Governo italiano che informalmente si era mostrato interessato. Anche Margaret Cuomo, radiologa e sorella dell’ex Governatore dello stato di New York Mario Cuomo, cerca di intercedere presso il Governo italiano ma afferma che “i funzionari del Governo non hanno capito l’importanza e l’urgenza della situazione”.

Chi studia la nostra lingua, e non si tratta necessariamente di discendenti dei nostri emigrati, diventa spesso un ambasciatore della nostra cultura e sarà sicuramente invogliato a visitare il nostro paese e a comprarne i prodotti enogastronomici e no.

Per inciso: negli Stati Uniti sono 305 le scuole che offrono corsi di italiano di cui 23 in California. Sapete quante sono quelle dove viene insegnato lo spagnolo? 6.400 di cui 1.120 in California…

 

speak Your Mind