Moncaro invia gli “Sms in vigna” per tutelare l’ambiente

7th Novembre 2008

“Moncaro, rappresenta da sempre una realtà votata alla salvaguardia dell’ambiente e alla qualità dei suoi vini – spiega il Presidente Doriano Marchetti – tutti i vigneti, infatti, sono coltivati utilizzando tecniche che tendono a prevenire piuttosto che curare le malattie della vite, con ottime ripercussioni sulla continuità qualitativa dei prodotti”.

Nella pratiche di coltivazione della vite, risulta fondamentale la tempestività delle azioni di fronte a eventi climatici sfavorevoli o all’attacco di parassiti e muffe; situazioni che richiedono interventi mirati. Il servizio attivato da Moncaro ha realizzato nell’ultimo biennio l’invio di messaggi sui telefonini di 150 soci agricoltori, oltre che a un data base composto dai fornitori dei mezzi tecnici, per un sempre più forte coinvolgimento e condivisione delle strategie e degli obbietti della cooperativa.

“Nella primavera 2006, – sottolinea Danilo Coppa, responsabile dell’assistenza tecnica ai soci – sperimentammo con successo l’utilità dell’sms. Gli attacchi di peronospora erano favoriti dalle piogge ripetute. In tempi rapidi è stato possibile diffondere tempistiche e uso di opportuni principi attivi idonei al controllo ottimale del fungo. Non solo per i trattamenti, ma anche per una corretta gestione delle lavorazioni il messaggio sul telefonino dei coltivatori si rivelò uno strumento particolarmente efficace anche durante l’inverno 2006-07, quando la scarsità di piogge richiese strategie volte alla massima attenzione e salvaguardia dello stato idrico del terreno”.

L'”alert” viene inoltre usato con ottimi risultati per la consegna dei campioni delle uve prossime alla raccolta. La conoscenza dello stato della maturazione tecnologica, infatti, consente una pianificazione ottimale della vendemmia. L’idea di avviare il servizio è nata con l’annata 2005. Durante la prima decade di agosto il tempo instabile e alcuni attacchi di tignola in corso, hanno richiesto cambi delle strategie di lotta di settimana in settimana; una situazione che richiedeva estrema precisione nella difesa e anche per le sfogliature, che inizialmente erano da evitare e poi sono diventate fondamentali. Questa rapida rimodulazione dei metodi più opportuni ha portato l’azienda a dotarsi di uno strumento particolarmente innovativo.

Terre Cortesi Moncaro è stata fondata nel 1964 a Montecarotto (An). Oggi è la maggiore realtà delle Marche nel settore vitivinicolo con 1.180 soci e un fatturato 2007 di 20,4 mln di euro, derivante per il 65% dall’export con oltre 40 paesi di destinazione. Sessanta i dipendenti all’attivo, Moncaro dispone di tre cantine: la sede storica di Montecarotto (An), e due stabilimenti situati rispettivamente a Camerano (An) alle pendici del Monte Conero e ad Acquaviva (Ap) dove vengono prodotti, affinati ed invecchiati i vini tipici delle rispettive zone di produzione. I punti di forza Moncaro sono rappresentati dalla produzione dei vitigni autoctoni; dall’utilizzo dei metodi di coltura biologica e senza l’uso di sostanze di sintesi; la classificazione dei vigneti in base alle loro caratteristiche pedologiche e microclimatiche. Con 1.705 ettari di vigneti di proprietà aziendale, Moncaro garantisce al meglio la continuità qualitativa della produzione sotto la guida degli enologi Giuliano D’Ignazi e Riccardo Cotarella.

 Info: Uff. Stampa Moncaro – Roberto Ceccarelli, Roberta Maccagnani

PressCom  Tel. 0731200470e-mail: r.ceccarelli@presscom.it r.maccagnani@presscom.it

speak Your Mind